Utilizzo dei cookie

Daimler usa i cookie per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web. Continuando ad utilizzare il sito web fornisci il tuo consenso all’utilizzo dei cookie.

Per ulteriori informazioni si rimanda alle avvertenze sui cookie.
100%
Motori, cambio, comando di innesto
L'Arocs

Motori, cambio, comando di innesto

Tutta l'efficienza dell'avanzata tecnologia Euro VI.

Nei potenti e robusti motori dell’Arocs si cela l’avanzata tecnologia Euro VI, particolarmente efficiente. Ma soprattutto la forza di cui avete bisogno ogni giorno per il duro lavoro in cantiere. E il cambio automatizzato PowerShift Mercedes 3 convince grazie a un elevato comfort di guida, una selezione della marcia precisa, una trasmissione di forza efficiente e una migliore maneggevolezza.

I motori a 6 cilindri in linea dell’Arocs, particolarmente longevi, soddisfano tutte le esigenze di potenza necessarie in cantiere. Per un adeguamento ottimale alle esigenze di impiego, i gruppi Euro VI parchi nei consumi sono disponibili nelle quattro categorie di cilindrata da 7,7 l, 10,7 l, 12,8 l e 15,6 l.

I vantaggi in breve.

  • Motori a 6 cilindri in linea robusti, brillanti in ripresa e parchi nei consumi, in quattro classi di cilindrata con un totale di 18 livelli di potenza da 175 kW (238 CV) a 460 kW (625 CV)
  • Erogazione della potenza brillante grazie a valori di coppia elevati anche ai bassi regimi
  • Ampia fascia di coppia per ridurre i processi di innesto e sollecitare di meno la frizione e il cambio
  • Cambio automatizzato PowerShift Mercedes 3 con sei varianti adeguate al tipo di impiego, a 8, 12 e 16 marce
  • Modalità di marcia inseribili e funzioni supplementari, modalità di disimpegno dal fondo stradale, retromarcia veloce
  • Funzione di marcia lenta con modalità di manovra integrata per partenze più facili e manovre precise
  • A richiesta, cambio manuale con schema a doppia H con servoassistenza pneumatica per un cambio a 9 o tre cambi a 16 marce

 

Per un'ancora maggiore sicurezza è disponibile a richiesta il freno continuo a tre stadi, esente da usura, con una potenza frenante massima di 475 kW40. Il sistema frenante a tre stadi riduce l’usura del freno di servizio, aumentando al tempo stesso la sicurezza e il controllo del veicolo.

Il sistema frenante a tre stadi, con una potenza massima di 350 kW, riduce l’usura del freno di servizio, aumentando al tempo stesso la sicurezza e il controllo del veicolo.

Dinamismo percepibile, estrema maneggevolezza e bassi consumi: il cambio automatizzato assicura una selezione precisa delle marce, tempi di innesto brevi, un elevato comfort di marcia e un'altissima redditività. Col suo sistema di sensori PowerShift Mercedes 3 assicura una selezione delle marce precisa, perfettamente adeguata all’attuale situazione di marcia e di carico, riconoscendo la fase di rilascio in discesa e mantenendo la marcia innestata. La funzione di marcia lenta con modalità di manovra integrata permette un avvicinamento molto facile e manovre sensibili. Varie modalità di marcia e funzioni supplementari rendono ancora più semplice la guida in cantiere.

Con PowerShift Mercedes 3 le funzioni supplementari assicurano manovre agevoli, come ad esempio la possibilità di passare rapidamente dalla posizione 1 a R, la modalità di disimpegno dal fondo stradale e le retromarce con rapporti di trasmissione veloci. Le manovre di avvicinamento del veicolo, grazie alla modalità di marcia lenta, risultano estremamente confortevoli.

Frizione a fluido viscoso. La frizione a fluido viscoso, disponibile a richiesta, garantisce partenze e manovre sensibili con una minima usura e una massima forza trattiva, nonché coppie frenanti elevate anche a basse velocità.

 

Un altro vantaggio in termini di funzionalità è rappresentato dal sensore di inclinazione che permette di riconoscere la marcia in discesa, impedendo il passaggio alla marcia superiore. Inoltre, l’ampia fascia di coppia permette di mantenere la marcia più a lungo sullo sterrato, limitando la frequenza degli innesti, riducendo le interruzioni della catena cinematica e sollecitando di meno anche la frizione e il cambio.