Modifica delle nostre avvertenze relative alla protezione dei dati

Gentili signore, egregi signori,
La Daimler AG si è riorganizzata. A partire 01.11.2019 responsabile per i diritti sulla protezione dei dati di questo sito web è la
Daimler Truck AG.

Avvertenze relative alla protezione dei dati (aggiornate all’01.11.2019)

Utilizzo dei cookie

Daimler Truck AG usa i cookie per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web. Continuando ad utilizzare il sito web fornisci il tuo consenso all’utilizzo dei cookie.

Per ulteriori informazioni si rimanda alle avvertenze sui cookie.
Organi meccanici del telaio
Unimog U 4023/U 5023

Organi meccanici del telaio

Più di 70 anni di esperienza progettuale.

L'Unimog fuoristrada incarna più di 70 anni di esperienza progettuale: assi a portale, trazione integrale, impianto di regolazione della pressione pneumatici, bloccaggi del differenziale su entrambi gli assi ed un telaio con caratteristiche di torsione estreme consentono ai modelli U 4023 e U 5023 di affrontare senza difficoltà anche i percorsi in fuoristrada più difficoltosi. Ad esempio grazie al Tirecontrol plus: grazie alla possibilità di preimpostare le modalità "Strada", "Sabbia" e "Percorso accidentato" basta un pulsante per selezionare in modo del tutto semplice e automatico la corretta pressione pneumatici.

La trazione integrale inseribile consente al veicolo di affrontare anche i tracciati in fuoristrada più impervi. Per evitare lo slittamento delle ruote, è possibile inserire i bloccaggi del differenziale. Oggetto di accurata progettazione è anche il principio degli pneumatici singoli: seguendo la traccia lasciata dalle ruote anteriori, le ruote posteriori utilizzano la superficie già compressa aumentando così la stabilità di marcia.

Il motore è disposto in posizione centrale al di sotto della cabina di guida. In tal modo si ottiene una equilibrata ripartizione del carico sugli assi che si riflette positivamente sul comportamento di marcia del veicolo. Nell'Unimog la frenata è affidata all'impianto frenante pneumatico con ABS offroad, al sistema di regolazione automatica della forza frenante in funzione delle condizioni di carico (ALB) e ai freni a disco su tutte le ruote.

Il cuore della competenza fuoristradistica dell'Unimog U 4023 e dell'Unimog U 5023 è rappresentato dal telaio con curvatura centrale e traverse tubolari saldate. La capacità torsionale di questa soluzione, in combinazione con la tecnica dei tubi di spinta e al sistema di supporto a 3 punti di motore, cambio, cabina di guida e sovrastrutture, consente una torsione diagonale fino a 600 mm. Il telaio completamente saldato resiste durevolmente alle torsioni. Al tempo stesso, la curvatura centrale consente di ottenere una riduzione dell'altezza del baricentro ed una elevata altezza libera dal suolo. Un risultato, quest'ultimo, che è ottenuto anche grazie ai tipici assi a portale dell'Unimog. Inoltre la disposizione asimmetrica del differenziale permette di superare gli ostacoli con maggiore facilità.

Lo sbalzo anteriore e posteriore ridotto permette di ottenere ampi angoli di rampa e di attacco che consentono all'Unimog di affrontare senza difficoltà anche percorsi in fuoristrada in forte pendenza. A tutto ciò si aggiungano la protezione dall'acqua dei gruppi, la presa d'aria e le tubazioni di sfiato rialzate ed una capacità di guado che consente di affrontare specchi d'acqua di profondità fino a 800 mm (a richiesta 1200 mm).

Il telaio con curvatura centrale e traverse tubolari saldate è l'elemento centrale che garantisce la capacità di torsione.

Grazie al collegamento degli assi al cambio con tubi e sfere di spinta è possibile ottenere un'articolazione degli assi fino a 30°. E l'incapsulamento protegge l'albero di trasmissione da ogni impurità, ad esempio dalla polvere, dall'acqua e da altri agenti che possono presentarsi nei percorsi in fuoristrada.

I tubi di spinta e le sospensioni a molle elicoidali consentono di ottenere escursioni estreme ed un'articolazione degli assi che può raggiungere i 30°.